La mafia non uccide più solo d'estate nella seconda stagione della serie che torna in prima serata su Rai1 dal 26 aprile. La prima serie si chiudeva con la famiglia Giammarresi in fuga da Palermo per paura di ritorsioni dei boss, dopo che Lorenzo aveva reso testimonianza sull'omicidio di Boris Giuliano. Il piccolo Salvatore aveva però convinto tutti a scendere dalla nave e tornare a casa, spinto da un contagioso vento di speranza. Ma quel vento invece annunciava tempesta e il secondo capitolo si apre nel settembre 1979, "l'alba della più sanguinosa guerra di mafia della storia", quella tra gli "aristocratici" boss palermitani e i corleonesi di Totò Riina, come racconta la voce narrante della storia che è sempre quella di Pierfrancesco Diliberto in arte Pif, autore del film La mafia uccide solo d'estate che ha ispirato la serie tv.


 

ROMA 00165
Via Gregorio VII, 126
Tel. +39.06.3219252
Bologna 40123
Via Saragozza, 26
Tel +39.051.343830
CONTATTI
Copyright © 2003-2015 - Mismaonda S.r.l. - P.IVA 04242530378
Torna su