Nel corso della sua lunga storia, la socialdemocrazia ha saputo cogliere le inquietudini di larghi strati della popolazione, ponendosi un obiettivo preciso: non il raggiungimento di formule utopiche, bensì la costruzione di società progressivamente più giuste. Tutto questo ha tenuto finché la fase è stata espansiva. Quando la crisi si è fatta violenta e duratura, la capacità di intercettare consenso e la presa sui rapporti di forza si sono via via allentate. A che punto della storia ci troviamo oggi?

Il libro, recuperando dal patrimonio di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli le voci di intellettuali, attivisti, sindacalisti che hanno segnato la storia dei diritti del Novecento, mette a fuoco il lascito ma anche l'immediato futuro delle proposte politiche che hanno caratterizzato il campo della sinistra. Il lavoro con Giuseppe Di Vittorio, la scuola democratica con Tristano Codignola, le relazioni educative con Ada Gobetti, il diritto alla salute con Franco Basaglia, un'idea di sviluppo rispettosa dell'occupazione e dell'ambiente con Silvio Leonardi. Rinnovati nella lettura grazie ad attenti interpreti della contemporaneità - tra cui John Foot, Vanessa Roghi, Fabrizio Barca, Luca Michelini -, i testi proposti nel volume offrono un'antologia di storie di impegno e di attivazione che hanno caratterizzato il laboratorio riformista.


 

ROMA 00165
Via Gregorio VII, 126
Tel. +39.06.3219252
Bologna 40123
Via Saragozza, 26
Tel +39.051.343830
CONTATTI
Copyright © 2003-2015 - Mismaonda S.r.l. - P.IVA 04242530378
Torna su